Home Page
Icona MenuHome Icona MenuPortale Risultati Icona Menu Icona Menu Calendario 2017/2018
FEDERAZIONE
Voce menuNews
Voce menuOrganigramma
Voce menuCommissioni
Voce menuSocietà
Voce menuDocumenti Consiglio Regionale
Voce menuDocumenti Commissioni
Voce menuRegolamenti
Voce menuModulistica
Voce menuPhotogallery
Voce menuLinks

ATTIVITA' AGONISTICA
Voce menuClassifiche
Voce menuCampionati nazionali 2017/18

COMITATI PROVINCIALI
Voce menuBari
Voce menuBrindisi
Voce menuFoggia - BAT
Voce menuLecce
Voce menuTaranto

News

Il punto sulle squadre della provincia di Foggia

Il punto sulle squadre della provincia di Foggia
06/12/2017 - I campionati in cui sono impegnate le squadre della provincia di Foggia sono giunti alla sesta giornata di andata, disputata sabato 2 e domenica 3 dicembre scorsi. Ne manca una per decretare i “campioni d’inverno”. Titolo che quest’anno ha un valore concreto, oltrechè simbolico. Infatti tutte le squadre regionali che al termine delle gare di andata risulteranno classificate al primo posto nel proprio girone delle serie D1/D2 e primo/secondo in serie C2, si qualificheranno per le “Butterfly Finals” dell’Apulia Cup – una manifestazione innovativa, unica in Italia, che determinerà le vincitrici di tale trofeo per ogni categoria – in programma il 28 gennaio 2018 al Pala DiLeo a Cerignola. Questi i risultati:
TENNISTAVOLO MANFREDONIA: I sipontini proseguono la loro marcia in testa alla classifica delle due serie in cui sono impegnati. In serie D1 la formazione denominata “La Vela d’Oro” ha sofferto contro il fanalino di coda, Ping Pong Club San Severo, riuscendo comunque a vincere per 4-2 e mantenere il primato in classifica davanti al duo barlettano (Terrapulia e Acsi Lamusta) con un punto di vantaggio. In serie D2, netta vittoria (6-0) della “Motor Planet” sul sorprendente TT Apricena. Il 17 dicembre al PalaDante si scriveranno i verdetti del girone di andata. Entrambe le squadre manfredoniane incontreranno le ostiche formazioni tranesi della “Lorusso Tabacchi” (attualmente quarta e fuori dai giochi qualificazione) e della “Vapoforno” (attualmente seconda con una partita in meno, che con una vittoria strapperebbe ai locali la qualificazione all’Apulia Cup).
TT FOGGIA “LUIGI SIANI”: In D1, la “Ferramenta Giudici” perde un match con la Terrapulia Barletta (0-6) che poteva essere pareggiato (tre incontri, infatti, sono terminati 2-3 per gli ospiti). La prossima giornata farà visita all’altra squadra levantina (Acsi Lamusta), un campo dove sarà difficile far punti. In serie D2, le squadre della “Fratelli Bucci” e “Reale Mutua” hanno rispettato un turno di riposo in quanto il derby previsto fu anticipato l’11 ottobre scorso, così come prevede il regolamento (per la cronaca la “Fratelli Bucci si impose per 4-2).
SPORT 2000 LUCERA: La “Città d’Arte” compie un’impresa in serie D1 espugnando Trani. 5-1 alla “Lorusso Tabacchi”, fino a quel momento in corsa per la qualificazione alle Butterfly Finals. I lucerini sono in grande crescita agonistica ed in risalita in classifica, dove hanno l’obiettivo della salvezza. In D2, la Sport 2000 è ancora in ultima posizione, ma l’esperimento con le giovanissime leve continua, accumulando entusiasmo ed esperienza.
PING PONG CLUB SAN SEVERO: Ancora ultima in serie D1, ma i sanseveresi hanno disputato un ottimo incontro con la capolista “La Vela d’Oro Manfredonia”. Il risultato è stato in bilico fino a metà dei match disputati. Il giovane Marco Pontonio è un atleta da seguire ed aiutare nel percorso di crescita agonistica.
TT APRICENA: La squadra dell’Edilstandard sta conducendo un buon campionato (attualmente terzi in classifica) e lo stop contro la capolista “Motor Planet Manfredonia” non fa testo. Nel girone di ritorno si attende la conferma delle buone doti di Roberto Colanero ed una crescita del giovane Michele Milone.
UDAS CERIGNOLA: La “Vista Center” dopo il pareggio con la seconda squadra tranese della “Lorusso Tabacchi”, deve recuperare una partita contro la “Vapoforno Trani”, che è in piena corsa per la qualificazione alle “Butterfly Finals” dell’Apulia Cup, di cui la società cerignolana e coorganizzatrice.

Ufficio Stampa